La Spezia crescono gli affitti turistici e per lavoratori

La Spezia cresce, i numeri parlano chiaro: un incremento del 15%  interessa il settore turistico, che si conferma uno dei pilastri del nostro sistema economico e produttivo.

La città è infatti ben collegata agli aereoporti di Pisa, Firenze ,Genova e Milano e diverse possono essere le ragioni di approdo alla “perla sul mar”.

Vi è chi, appunto, trova nella città una posizione strategica per visitare  le 5 Terre,  Lerici, Portovenere o raggiungere la mitica Lunigiana.

Altrettanto vicina è poi Versilia, con Viareggio e Forte dei Marmi nel raggio di soli  45 minuti di strada.

Vi è invece chi viene per lavoro per via delle numerose ditte situate in zona (Fincantieri , Oto melara, Enel, Marina Militare).

Vi sono infine diversi fuori sede che per motivi di studio scelgono questa città per puntare su una formazione di qualità  (si pensi alle facoltà di Ingegneria Navale e di Infermieristica, eccellenze italiane).

La Spezia insomma cresce e moltiplica il numero degli abitanti non stanziali. Un tale fenomeno dovrebbe far nascere una naturale riflessione e spingerci a cogliere questa grande opportunità, aprendo le nostre menti e i nostri cuori e rammentandoci come sia stata per noi la prima volta, appena arrivati in questa città, e a quanto sia stato importante sentirsi accolti e inseriti nel suo tessuto sociale.

Non demandiamo sempre questo compito agli uffici informazioni o alle mappe e ai satellitari, mostriamo l’autenticità del luogo, e aprendoci al vero significato di ACCOGLIENZA.

Il nostro futuro è nella capacità di integrazione e nello scambio culturale: è da questa sfida, oltre che dalla propria versatilità all’evoluzione, che può nascere una grande occasione di crescita, non solo per la nostra città, ma per tutti noi, in termini sia culturali che sociali, ma anche economico-lavorativi.

Noi siamo pronti ad accettare la sfida … e voi?